Dichiarazione di conformità e di rispondenza

Il Decreto ministeriale 37/2008, evoluzione della Legge 46/90, disciplina la realizzazione, manutenzione, e progettazione degli impianti negli edifici. La dichiarazione di conformità degli impianti è il documento rilasciato da un’impresa abilitata in seguito alla installazione o modifica di un impianto. Se la “conformità” è inesistente è possibile procedere con il DIRI (Dichiarazione di Rispondenza). Nel decreto vengono descritti gli obblighi e le sanzioni del proprietario per rogiti e lavori di ristrutturazione.

Dichiarazione di conformità

Al termine dei lavori, il responsabile dell’impresa che ha modificato o installato l’impianto, rilascia al committente la dichiarazione di conformità. Questo documento, è composto , dalla relazione dei materiali utilizzati, dalla modulistica allegata nel decreto e dagli elaborati di progetto (se dovuti).

Nel caso in cui l’ intervento modifichi un impianto esistente, il certificato è relativo alla sola parte modificata ma deve tenere conto anche della funzionalità e della sicurezza della totalità del’impianto.

La dichiarazione di conformità è un elaborato indispensabile del certificato di agibilità che va presentato allo sportello unico dell’edilizia entro 30 giorni dalla fine dei lavori. L’ufficio comunale provvede ad inviare la documentazione relativa agli impianti alla Camera di Commercio, ente responsabile dei controlli.

Per ulteriori chiarimenti, vedi la  tabella allegata.

Dichiarazione di rispondenza

Nel caso di il cui certificato di conformità non sia reperibile, è possibile sostituirlo con una Dichiarazione di Rispondenza detta “DIRI” (fac-simile Diri) solo se gli impianti sono stati realizzati prima dell’entrata in vigore del DM 37/08. La dichiarazione viene resa da un tecnico abilitato come impiantista o dal responsabile tecnico di un’impresa abilitata che esercitano da almeno 5 anni. La dichiarazione deve essere supportata da accertamenti e sopralluoghi utili a verificare la rispondenza dell’impianto alla normativa.

Quando un impianto si può considerare a norma ?

Il decreto non obbliga ad adeguare gli impianti non a norma ma disciplina gli interventi su impianti esistenti e la realizzazione di nuovi. Per considerare un impianto a norma bisogna definire in quale epoca è stato realizzato o modificato.

Se gli impianti sono stati realizzati prima dell’ entrata in vigore del DM 37/2008 (27 Marzo 2008) si considerano a norma se, quando sono stati realizzati ,rispondevano alle disposizioni esistenti in quell’epoca. Se non è più reperibile l’attestato di conformità è possibile sostituirlo con la Dichiarazione di Rispondenza redatta da un impiantista abilitato con esperienza nel campo da almeno 5 anni.

Un impianto elettrico realizzato prima del 13 Marzo 1990 è considerato a norma se dotato di sezionamento e protezione contro le sovracorrenti posti all’ origine dell’impianto e protezione con interruttore differenziale.

Contatti: Cell. 3292968667 – E-mail: elettricistadriano@libero.it

2 risposte a "Dichiarazioni di Conformità"

  1. Mi sembra doveroso dare un consiglio a chi come me improvvisamente si ritroverà con l’impianto elettrico guasto.
    Affidarsi solo ed esclusivamente a chi ci mette la faccia sul web come ha fatto Adriano di elettrofirenze e non avventurarsi a chiamare personaggi fantasma che si improvvisano a fare questo lavoro cosi sofisticato.

    "Mi piace"

  2. Ho contattato Adriano di elettrofirenze a seguito di un guasto elettrico avendo un impianto elettrico degli anni 50 è arrivato immediatamente, e subito ci ha proposto le modalità di procedura per garantire un impianto a regola d’arte essendo noi interessati.Una volta fatto il preventivo abbiamo concordato di rifare tutto l’impianto elettrico e in un giorno in due hanno finito un appartamento di 75 mq sostituendo i vecchi fili e ricablando i quadretti elettrici quello di cucina e il quadro generale dopo di che ha rilasciato la relativa dichiarazione di conformità. Che tecnici efficientissimi e allo stesso tempo la convenienza e garantita.
    bravissimo …chiamatelo!!!

    "Mi piace"

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.